spettacolo teatrale

Workshop con Aurelio Gatti 28 e 29/1/2014(Formazione)

28 e 29 gennaio 2014 Reale CANTINA BORBONICA Partinico (PA) Via Principe Umberto 

Workshop con Aurelio Gatti :
“L’immaginario tra corpo e rappresentazione”

28 e 29 gennaio 2014
Reale CANTINA BORBONICA

Partinico (PA) Via Principe Umberto

Date e orari : 28 ore 16 – 18‚30 – 29 ore 15 – 18‚00
info/prenotazioni e iscrizioni : invio curriculum e foto ad estreusarte@gmail.com
Posti disponibili : 30
Quota di iscrizione : euro 20
Quota di frequentazione : euro 80
N.B per i primi 16 aderenti la quota di frequentazione sarà a carico di Estrusarte

Dallo studio per la messinscena del Guerrino di Gesualdo Bufalino il workshop in due incontri destinato a 15 danzatori e 15 attori .

Si parte da un luogo comune difficile da sradicare‚ tanto nella vita che sul palcoscenico: il corpo in funzione dell’opposizione dialettica tra il reale e l’immaginario. Affrontare il dualismo soma/psiche per aprire una prospettiva ove si possa concepire l’unità costitutiva dell’uomo‚ o per lo meno dell’interprete. Luogo comune‚ quello del dualismo‚ diffuso tanto che‚ le tendenze attuali dalla psicologia alla medicina‚ dalla psicoanalisi e una certa estetica culturale‚ restano profondamente ancorate ad una visione del corpo imperniata sulla sua funzione sociale ed economica che necessita di una distinzione e distanza profonda tra Corpo reale e Corpo immaginario… “L’immaginario può rendere pensabili‚ anche senza il ricordo‚ emozioni passate depositate nella memoria implicita e parti strutturali di un inconscio non rimosso” . Se il corpo‚ all’inizio della vita è un tutt’uno con la mente e se l’attività onirica è già pronta per esprimere il suo linguaggio che sarà senz’altro corporeo‚ l’adulto si limita a usare il proprio corpo‚ quando “rivive” alcune esperienze “assolute” : dolore‚ gioia‚ aggressività‚ emozione ‚ Attraverso l’immaginario e il viatico dell’ l’immaginario ‚ lo scopo non è quello di scoprire‚ ma quello di “far sentire” quel” fatto o “quel” ricordo che è intimamente legato alla memoria del corpo : giungere al linguaggio del corpo riattivato. Il risultato: la “meraviglia” di questa emozione‚ legata al corpo e al “fatto” di “allora” che può rivivere‚ attivamente e concretamente il qui e ora e il lì e allora‚ nell’unità corpo/mente‚ anche attraverso la dimensione corpo/parola.
Il lavoro è esplicitamente perimetrato all’ambito interpretativo dell’attore e del danzatore e finalizzato a selezionare danzatori e attori per la produzione teatrale.
Qualsiasi implicazione ad ambiti altri – psicofisico‚ catartico‚ psicologico‚ relazionale‚ è secondaria se non estranea al workshop.
Intervengono Sebastiano Tringali e Cinzia Maccagnano

Realizzato nell’ambito di Contemporaneo Sensibile 2014
Con il sostegno del Comune di Partinico/ Assessorato Spettacolo‚Sport e Turismo
a cura di MDA Produzioni Danza e in collaborazione con ESTREUSA e Teatri di Pietra Sicilia
————————————
Aurelio Gatti‚ coreografo‚ regista‚ autore per la danza‚ teatro‚ musica‚ lirica‚ performingart – ideatore di numerosi progetti culturali e creativi nazionali ed europei – direttore artistico di festival e rassegne.
————————————


Referenti
whatsApp 327 9473893
http://contemporaneosensibile.blogspot.it
estreusarte@gmail.com

email:
estreusarte@gmail.com


Scopri di più qui 

Leave a Comment